• Home
  • Blog
  • Come diventare un proprietario responsabile

Come diventare un proprietario responsabile

In questo articolo ti mostriamo come diventare un proprietario responsabile e consapevole dell’impegno del possedere un cane.

I cani non sono chiamati “i migliori amici dell’uomo” a caso…

Fanno compagnia, amano incondizionatamente e rendono il nostro mondo un posto migliore in cui vivere.

Potrà sembrare un’esagerazione, ma è innegabile che i cani siano una ottima fonte di risorse antistress per tutti noi, in una società che ci costringe a ritmi frenetici e continuamente pressanti.

Chi di noi non è mai stato tentato di entrare in quel negozio che, in vetrina, espone dei tenerissimi cuccioli?

Essere un proprietario a tempo pieno, però, può rivelarsi molto diverso dall’essere semplicemente un amante dei cani. Come amante degli animali puoi accarezzarne uno a caso, mentre lo incontri per strada, o puoi decidere di andare di tanto in tanto a fare il volontario in canile. Ma, quando torni a casa, termini di avere responsabilità.

Essere il proprietario è molto diverso.

Oltre all’amore e alle tue attenzioni, un cane ha bisogno di cure e dunque, nel decidere di portare a casa un cane, sei consapevole di dovertene assumere la piena responsabilità per almeno 10-15 anni, a seconda della razza. Sarai responsabile della sua salute e del suo benessere.

Oltre a questo, dovrai prestare attenzione alla sua educazione ed al suo addestramento corretto, e altresì curarti di toelettarlo regolarmente e portarlo dal veterinario.

In breve, dovrai dedicarti alla cura del tuo animale domestico a tempo pieno. Ciò può comportare un significativo cambiamento nel tuo stile di vita.

Infographic of responsible dog ownership

Ecco alcune basi di cui necessiti prima di prendere un cane…

Maschio o Femmina?

Come diventare un proprietario responsabile
coppia di Labrador Retrievers cioccolato

In molti ci chiedono se sia meglio prendere un maschio o una femmina come primo cucciolo. Nel caso specifico del Labrador Retriever, limitandoci alla morfologia, potremmo dirvi che non vi è differenza. Maschio e femmina, in taglia, secondo lo Standard di Razza, differiscono in altezza di soli 2 centimetri (max. 56 per la femmina, max. 58 per il maschio).

Caratterialmente, invece, le femmine sono estremamente più docili e facilmente addestrabili per un neofita, rispetto ai maschi, i quali tendono ad essere più vivaci e giocherelloni, ma anche più dominanti. Perciò, se non si ha esperienza con la razza, consigliamo di partire con l’acquisto di una femmina.

Il 90% dei proprietari ha difficoltà a gestire l’esuberanza di giovani maschi corpulenti e giocosi, i quali non tardano a richiedere interventi di addestramento mirati a controllarne la vivacità.


Ogni razza canina è diversa, come è diverso il gesso dal formaggio.

Educa te stesso alla razza che hai scelto, in modo da poterti prendere cura del tuo cane nel migliore dei modi.

Secondo recenti statistiche, i proprietari scelgono le razze canine esclusivamente in base ad un gusto estetico senza conoscerne le peculiarità e le reali necessità:

  • il 50% sceglie razze di taglia piccola
  • il 26% sceglie razze di taglia media o grande
  • il 37% sceglie razze di taglia gigante

Ecco la TOP TEN delle razze più popolari:

  1. LABRADOR RETRIEVER
  2. PASTORE TEDESCO
  3. GOLDEN RETRIEVER
  4. BULLDOG INGLESE
  5. BEAGLE
  6. BOULEDOGUE FRANCESE
  7. YORKSHIRE TERRIER
  8. BARBONE MEDIO E NANO
  9. ROTTWEILER
  10. BOXER

Non tutte le razze invecchiano allo stesso modo.

L’aspettativa di vita media di un cane varia a seconda della razza, ma anche dal peso corporeo. Nel Labrador Retriever è stimato che un soggetto normopeso e in buone condizioni di salute vive in media dai 13 ai 15 anni. Questa aspettativa si riduce notevolmente agli 8-10 anni se l’animale è in condizioni di sovrappeso.


Come diventare un proprietario responsabile preparando la casa.

Ricorda che il tuo cucciolo dovrà trovare spazi idonei per lui in casa tua. Pertanto, prendi accordi con il tuo allevatore di fiducia in merito al kit cucciolo che ti servirà per meglio accoglierlo nella tua famiglia.


Come diventare un proprietario responsabile tenendo lontane le sostanze tossiche.

Molti dei detergenti che utilizziamo per la normale igiene in casa nostra sono tossici se ingeriti dal nostro animale domestico. Per questa ragione, consulta il tuo Medico Veterinario di fiducia per informarti su quali accorgimenti adottare per non mettere a rischio il tuo cucciolo, nonché per avere una lista di tossici da non utilizzare quando si ha un animale.


Come diventare un proprietario responsabile scegliendo gli accessori giusti.

Collari e guinzagli, così come ciotole, tappetini, giochi, sono tutti accessori che devono essere scelti a seconda della razza e dell’età del nostro cane.

Oltre a sentire il parere dell’allevatore su quali è bene scegliere e quali è, invece, meglio evitare, ti consigliamo di consultare anche un addestratore. Quest’ultimo sarà una figura da tener presente come riferimento per ogni problema o “correzione”.


Crea un calendario giornaliero di attività.

Seguendo i consigli dell’allevatore sin dall’inizio della vostra convivenza, sarà opportuno calendarizzare e mantenere puntuali attività come:

  • ora della pappa
  • ora delle uscite
  • ora del gioco
  • ora dell’educazione
  • giorni dedicati alle visite veterinarie
  • giornate di addestramento e socializzazione

Pianificare la vostra convivenza aiuterà a ottimizzare i tuoi tempi ed i suoi spazi in modo ottimale.

E, a proposito di educazione e socializzazione, non dimenticare di considerare la partecipazione alle Puppy Classes che abbiamo programmato presso il nostro Allevamento.


Considera di iniziare un programma educativo.

Scoprirai che, per la vostra migliore convivenza, e per impostare un corretto rapporto con il tuo cane, potrai trarre beneficio dal partecipare a programmi educativi.

Un percorso di socializzazione iniziato in tempi ragionevoli di certo apporterà beneficio alla convivenza cane-proprietario. E sotto vari aspetti: avremo un cane equilibrato, con gli esseri umani e con i cospecifici, che sa leggere i segnali e interpretarli correttamente.

Questo si traduce in meno screzi fra cani, meno imbarazzo nel portare il cane con sé in luoghi pubblici, meno difficoltà nella sua gestione quotidiana.


Come diventare un proprietario responsabile imparando a leggere i segnali inviati dal cane.

Insieme al tuo educatore, cerca di apprendere il più possibile quali sono i segnali di ansia che il tuo cane manifesta, e interpretare a cosa sono dovuti.

Il cane ha un pattern comportamentale schematizzato, per cui saperlo interpretare consente al proprietario di prevenire ed evitare comportamenti sgraditi, contemporaneamente correggendo l’animale.


Considera di sterilizzare la tua femmina.

Volutamente non parlo di castrazione del maschio, dal momento che documenti scientificamente validi affermano che essa sia anche controproducente per la salute del nostro beniamino, se non giustificata da motivazioni cliniche.

Al contrario, la sterilizzazione della femmina è consigliabile, onde prevenire problematiche sanitarie come tumori mammari, piometra e come unico valido metodo di contraccezione.

Molti proprietari vedono questo intervento come “denaturante” o troppo invasivo, ma considerano poco varie ripercussioni. Oltre alla prevenzione di patologie anche importanti, la sterilizzazione migliora la convivenza della femmina con il nucleo umano, ponendo fine alle problematiche di gestione dei calori (perdite ematiche, attrazione dei maschi quando in passeggiata, accoppiamenti indesiderati).

Una femmina di cane è ciclica per l’intera vita, ovvero non entra in menopausa, per la fisiologia riproduttiva della sua specie. In media, per tutta la vita, una femmina è in grado di generare due cucciolate l’anno.

In soli sette anni, considerando due gravidanze l’anno composte da una media di 5 cuccioli per parto, una femmina può produrre 70 cuccioli; ipotizzando che la metà di questi siano a loro volta femmine feconde, la quantità di cani generati a seguito di accoppiamenti non controllati sale a 500 e più, e sempre in soli 7 anni!!!

Prevenire il randagismo dando il nostro piccolo contributo, se non siamo qualificati a fare gli allevatori, si può.


Tieni sempre i suoi documenti in ordine.

Tenere i documenti (pedigree, libretto sanitario, anagrafe canina, test genetici, ecc…) sempre in ordine in una cartellina dedicata ci evita di smarrirli o di faticare a trovarli quando ci sono utili.

Ricorda di fare una copia del certificato di proprietà del tuo cane e portarla sempre con te, ad esempio nel portafogli o nel cruscotto della tua auto. In questo modo sarai sempre in grado di reperirlo se dovesse servirti (es. un controllo della Polizia Forestale mentre sei a passeggio).


Ti aspettiamo nel prossimo articolo, nel quale parleremo di…

QUANTO COSTA ANNUALMENTE UN CANE…

acquisto, cane, consapevole, cucciolo, scelta


EMG Admin

Medico Veterinario e Allevatore di Labrador con Affisso Riconosciuto ENCI - FCI "EpicMagnaGraecia's" dal 2001.

Lascia un commento

Restiamo in contatto

Iscriviti alla nostra Newsletter per non perdere gli aggiornamenti.

Prodotti

Stiamo aggiornando l'inventario prodotti, sia per il tuo cane che per la fotografia, rimani sintonizzato sul nostro Blog per conoscere le novità.

Supporto

© 2001-2019 EpicMagnaGraecia's, All Rights Reserved