Come addestrarlo?

In questo breve articolo, vi guidiamo nel prendervi cura del vostro nuovo amico Labrador: pochi concetti, che saranno rafforzati nel nostro Blog fra i vari articoli sull’educazione del cane, e che vi serviranno per meglio comprendere cosa vi attende all’arrivo del vostro cucciolo di Labrador Retriever, con le domande più frequenti dei nostri proprietari.

Intanto, chiariamo dei punti fondamentali:

Oltre all’affetto, il tuo cucciolo ha bisogno anche di disciplina. Quali regole è necessario fissare?


Il tuo nuovo amico Labrador ha condiviso le sue prime attività con i fratelli della cucciolata. Essi sono stati la sua prima forma conosciuta di comunità, all’interno della quale il cucciolo ha dovuto ritagliarsi il proprio spazio e rispettare alcune regole. Il tuo cucciolo scoprirà un mondo completamente nuovo a casa tua, e dovrà adattarsi a questo ambiente. Come allevatori, abbiamo già iniziato ad abituare il cucciolo alle situazioni familiari comuni, ma adesso che lui è con te, dovrai continuare tu: uscite, spostamenti in città, auto, incontri con altri animali, eccetera… Questa routine consentirà al nuovo arrivato di integrarsi agevolmente all’interno del nuovo ambiente, ed eviterà gli stati di paura, nonché l’agitazione che ne potrebbe conseguire. Insegna al tuo cucciolo le regole della convivenza, affinché possa socializzare correttamente e impari come comportarsi in ogni situazione e a rispondere ai comandi più elementari.

I cuccioli imparano molto in fretta!

Educare il cucciolo di Labrador

I cani sono molto ricettivi ai comandi. Il cucciolo sarà ancora più obbediente se fra di voi esiste un rapporto di fiducia. Il proprietario deve fungere da guida, impartendo istruzioni chiare e precise.

Quali sono le regole base per educare un cucciolo di Labrador?
  1. LA SUA EDUCAZIONE INIZIA NEL MOMENTO DELL’ARRIVO NELLA TUA CASA
      • Non lasciare che il cucciolo impari cattive abitudini o cose che in futuro non vuoi che faccia.
      • Modula intensità e tono della voce. Il cane ha un udito fine ed altrettanto è sensibile sia al tono della tua voce sia alle parole che utilizzi: saprà dunque distinguere facilmente un tono calmo, felice o arrabbiato, non è necessario alzare la voce per far arrivare il messaggio. Sarà sufficiente parlare in modo fermo e conciso, utilizzando parole chiare piuttosto che frasi lunghe.
      • Per impartire i comandi, utilizza sempre le stesse parole con un tono deciso, accompagnandole sempre ai medesimi gesti. Utilizza parole semplici e ripeti l’esercizio molte volte finché il cucciolo non dimostrerà davvero di avere capito.
      • Complimentati con il cucciolo ogni volta che risponde correttamente ad un comando, accarezzandolo o utilizzando un tono di voce amichevole. All’inizio puoi ricompensare il tuo cane con dei premietti dedicati, che devono rimanere un’eccezione, al fine di consentire il mantenimento del peso forma del cucciolo. Come premio non utilizzare mai alimenti casalinghi e ricorda che lo zucchero e il cioccolato sono assolutamente vietati!

Nel nostro store online trovi, alla categoria Addestramento, delle leccornie che non devono mancarti in casa per questo scopo: salutari e utilissime!

Dovrei punire il cucciolo se si comporta male?

Non è assolutamente necessario rimproverare o punire il cucciolo. Le punizioni generano stress e ansia nei cuccioli. Tuttavia, è fondamentale che il tuo amico Labrador impari quanto prima il significato della parola “NO”!

Ricordati che i cuccioli comprendono il linguaggio dei cani: la madre li afferrerebbe per la collottola se si comportassero male. Tu, invece, puoi provare a ripetere la parola “NO” in modo deciso, allontanandolo gentilmente dall’oggetto sul quale il cucciolo si è focalizzato. Crescendo, il piccolo Labrador assocerà la parola “NO” al concetto di “andare via”.

Per esempio. se il cucciolo inizia a giocare in modo pesante, utilizzando la bocca seppur delicatamente quando state giocando, interrompi subito il gioco con un fermo “NO”. Questo insegnerà al cucciolo che, se vuole giocare, l’uso della bocca è vietato e non dovrà mordere.

I cuccioli si stancano in fretta. organizza sessioni educative brevi ma frequenti, ad esempio 3 sessioni da 5 minuti al giorno. prolunga le sessioni gradualmente, man mano che il tuo amico labrador cresce. se la sessione dura troppo a lungo, la sua attenzione calerà inevitabilmente.

Come insegno al cucciolo dove fare i suoi bisogni?
  • Solitamente, quando arriva nella nuova casa, il cucciolo di Labrador non saprà come comportarsi in questo nuovo contesto. Nelle prime settimane, potrebbe verificarsi qualche “incidente”. E’ fondamentale ricordarsi che il cucciolo di cane, in generale, e sino ai 4 mesi, non ha il pieno controllo degli sfinteri; per questo può fare pipì in casa se non gli viene data l’occasione di fare i bisogni nel luogo giusto al momento giusto.
  • Portalo fuori spesso, dopo i pasti ed i riposini, prima di andare a dormire la sera e al mattino appena svegli. Per iniziare, porta il tuo Labrador sempre nello stesso posto, in modo che possa riconoscere il suo odore. Crescendo, tenderà ad andarci spontaneamente. Premia sempre il cucciolo con carezze e parole affettuose dopo che avrà espletato i suoi bisogni nel posto desiderato.
  • Se il cucciolo dovesse urinare in casa non è assolutamente utile e necessario rimproverarlo o punirlo, tantopiù se non lo hai colto sul fatto perché non comprenderebbe il nesso e non capirebbe il motivo del rimprovero. Sarà quindi sufficiente usare il solito, fermo, “NO”, portarlo subito dopo fuori nel posto individuato e complimentarti premiandolo dopo che avrà espletato i suoi bisogni nel posto giusto.

Un cane ben addestrato verrà verso di te quando viene chiamato e risponderà a una serie di comandi come ad esempio “seduto”, “terra” e “resta”, ma soprattutto (terrore di tutti i proprietari di Labrador, NON TIRERA’ AL GUINZAGLIO!

Se non riesci ad educare il tuo cane, potresti dover chiamare un professionista. Chiedi consiglio al tuo veterinario di fiducia o all’allevatore: sapranno sicuramente come aiutarti.

Insegnare il "seduto"

Tieni in mano un premiato appetitoso, e muovi la tua mano lentamente sopra il muso del cucciolo, verso l’alto e all’indietro sulla sua testa: quando il cucciolo, seguendo la mano, starà per sedersi, accompagna l’azione con il comando “seduto”.

Nonappena il cucciolo si siede, digli “bravo, seduto” e offrigli il premio, accarezzandolo. Sarà necessario ripetere questa operazione più volte affinché il cucciolo impari ad associare la ricompensa con la parola e l’atto del sedersi. Inizia con 3 brevi sessioni di addestramento per 5 minuti al giorno e prolunga le sessioni poco a poco man mano che il cucciolo cresce.

E’ importante pronunciare il comando “seduto” un attimo prima dell’azione, quando si è sicuri al 100% che il cucciolo stia per fare ciò che desideriamo. Se il cucciolo è distratto, non è il momento per provare l’esercizio.

Nel ripetere l’esercizio, aumenta gradualmente la distanza fra te e il cucciolo. L’obiettivo finale sarà quello di fare in modo che il tuo Labrador si sieda in qualsiasi momento in cui il comando gli viene impartito, anche a distanza.

Insegnare il "terra"

Una volta insegnato al cucciolo il seduto, come spiegato prima, puoi iniziare con il comando “terra”. Fallo prima sedere, quindi per incoraggiarlo ad accucciarsi, tenendo in mano il premio, abbassalo tra le sue zampe anteriori e contemporaneamente guidalo in avanti, pronunciando il comando “terra”.

Quando il tuo Labrador si accuccia spontaneamente, offrigli il premio e fagli i complimenti.

Esercitati anche con questo passo, prima di procedere con il “resta”.

Insegnare il "resta"

Questo è il comando più difficile per un cucciolo, e richiede grande attenzione.

Si consiglia di insegnare questo comando non prima dei cinque mesi, in una fase di crescita più avanzata.

Per cominciare, chiedi al cucciolo di sedersi, quindi posiziona il palmo della tua mano davanti al muso del cane, e ripeti “resta”, allontanandoti di pochi passi. Complimentati con il cucciolo se rimane fermo e focalizzato sulla tua mano. Premialo offrendogli una ricompensa, tornando verso di lui.

Se, invece, si sposta, torna da lui e ricomincia l’esercizio da capo, senza premiarlo, finché non ottieni il risultato desiderato. Aumenta progressivamente sia il tempo in cui desideri che il tuo Labrador rimanga fermo, che la distanza da lui.

addestrare il tuo cucciolo

La nostra guida completa

Tutto ciò che devi sapere sull'addestramento e la socializzazione del tuo cucciolo di Labrador
Portami alla Guida

Leave a Comment